Tu-che-rubi-le-biciclette.

Se c’è una cosa che fa incazzare è non trovarla più dove l’hai legata.

20150623_090320

Ma questo lo sai, vero, Tu-che-rubi-le-biciclette? E sai anche i santi e i porchi e gli accidenti che ti tiriamo addosso per l’esercizio della tua attività. Lo sai e te ne freghi, immagino per agnosticismo, indifferenza congenita o semplicemente per contingenza.

Beh, ecco qualcosa che forse non sai, invece.

Ci son posti, a Milano, dove una bici non è solo una bici, ovvero un pezzo di ferro rivendibile per un ventone dopo una approssimativa riverniciatura. In quei posti una bici significa lavoro, sudore, notti a girare bulloni, stringere morse e a tirare cavi. Significa passar da rottame a mezzo. E significa passione, divertimento, tempo speso a far cose che non solo piacciono ma servono. 
Uno di ‘sti posti sono le Fucine Vulcano, che stanno in viale Molise, dentro quello spazio post urbano e post apocalittico e quasiquasi post degradato che tre decenni fa era il macello comunale.20150623_161742

Guglielmo qui dentro ci passa in media dieci ore al giorno. Ripara, smonta, assembla cose su cui si pedala. Dire bici sarebbe riduttivo, visti alcuni dei risultati, ma il senso è quello.

Abbiamo preso l’idea dal disegno di un bambino. Ci siamo messi a lavorarci d’inverno, e al freddo all’inizio era un problema. Sai che santi tiri giù se ti pesti una mano al freddo…
Gli stessi che ti pigli dietro tu, Tu-che-rubi-le-biciclette.

Le bici a Guglielmo piacciono, ovviamente, probabilmente più che a te. Per te sono solo un mestiere, in fondo. Quel che conta è che per lui sono un punto di partenza. Per dove? Beh, intanto pedalare fa star bene di per se’, pare…

C’è questo tizio. Francese. L’abbiamo conosciuto alla grande Critical Mass europea di Maggio scorso. È passato da noi a ripararsi il mezzo. Non abbiamo fatto quasi nulla, a parte prestargli gli attrezzi. E parlare. Da un anno e mezzo gira per l’Europa in bici. È una vita dura, ovviamente. D’inverno è brutto non avere un tetto sopra la testa. Però è più libera.

Libertà è una bella parola, ok, ma più che altro è un bel significato. Ha a che fare con il superare tutta una serie di vincoli, sfighe assortite e soprusi, che, amico Tu-che-rubi-le-biciclette, forse conosci pure meglio di me. Perché… Beh, diciamocelo: non vai a rubare le biciclette perché è divertente. O perché ti sta poco simpatico chi una bici cell’ha.
La rubi per quel famoso ventone. Magari pensi anche che per chi la bici cell’ha in fondo non fa molta differenza, mentre per te quel ventone vuol dire pappacaldofumo. Ecco, oltre ad andare, in questi posti qua c’è anche un’idea di meta.

Partiamo dalla bici, ovvio. Cicloofficina. Riparazione, Recupero. Siamo qui per questo e ci piace davvero. Ma il progetto è molto più ampio. Ci sono i laboratori di riparazione. Di comunicazione digital. In generale, occasioni per imparare una professione. Poi il recupero di uno spazio per farci delle attività e degli eventi… Insomma, l’idea è di fornire un servizio contestuale alla situazione urbana. Per far vedere che c’è un altro modo di intendere le cose. Un’alternativa.

Bene, Tu-che-rubi-le-biciclette, ecco finalmente la rivelazione: nel mondo che sta provando a partire da posti come le Fucine Vulcano, quel ventone lì puoi guadagnartelo in un altro modo. Imparando un mestiere. Magari ripararle, le bici, invece di portarle via.
Capisci il punto?
Non è che mi stai facendo incazzare, con quel tronchesino in mano.
Non è neppure che costringi alla bestemmia e quindi alla dannazione eterna gente come Guglielmo.

È proprio che stai mettendo i bastoni tra le ruote al tuo futuro. Al posto in cui non devi rubare, se non ti piace farlo. Non devi prenderti nessun santo sulla schiena, e nessun accidente, e nessuna ripassata se per caso ti fai beccare da un ghisa o, peggio, da uno di una banda. Insomma, diciamoci la verità: quando rubi una bici la sfiga te la stai tirando addosso, e con tutta la comprensione del mondo devo dirti che sei proprio un pirla, caro mio.

 

_________________________________________________________________

 

Fucine Vulcano è una associazione senza scopo di lucro nata nel 2013.
Alcuni mesi fa, durante un normale pomeriggio di lavoro e attività, hanno rubato dalla loro officina 4 bici appena riparate.