Il Boss e altre cose fantastiche. Che però non ho fatto.

Elenco parziale delle cose fantastiche che potevo fare ma non ho fatto questo WE in quanto milanese, in ordine di fantasticanza decrescente.

 

MILANO, 03/06/2012 BRUCE SPRINGSTEEN SAN SIRO NELLA FOTO BRUCE SPRINGSTEEN FOTO:PRANDONI FRANCESCO

FOTO:PRANDONI FRANCESCO

1- Andare a vedere il Boss.

2- Andare fuori da/intorno a San Siro e sentire il Boss, cercando di far pietà agli steward per entrare senza biglietto, magari dopo una canzone o due.

3- Andare fuori da/intorno a San Siro e sentire il Boss, ma senza cercare di entrare (questa soluzione tra l’altro rispetta la mia agorafobia latente).

Fine podio e fine Bruce. Andiamo avanti.

 

4- Andare a camminare sulle acque al lago d’Iseo.

5- Andare al lago senza camminarci sopra, giusto per un tuffo.

6- Andare a fare un tuffo senza lago, in piscina, giusto per bagnarsi.

 

Angry_birds7- Andare al cinema a vedere Angry Birds, perché a vedere gli altri incazzarsi ci si distende.

8- Per la stessa ragione andare a vedere la rissa tra latinos sul tram in zona Castelbarco. Con un pizzico di adrenalina in più, però.

9- Semplicemente andare in tram a Milano, ché la gente comunque un po’ ci si incazza sopra.

 

10- Guardare il GP, o magari una partita dell’Europeo, o la NBA registrata.

WP_20160127_12_04_31_Pro

 

 

Invece alle 00,22 della notte tra domenica e lunedì eravamo ancora io e lei, peraltro a scervellarci si un racconto commissionato da nessuno.

 

 

E se non l’avessi fatto, sarebbe in cima alla lista dei rimpianti del fine settimana.

Poco ma sicuro.